Aziende svizzere e diritti umani

Maggiori informazioni

Per l’eliminazione del benzolo nell’industria dell’elettronica

Il benzolo uccide: solo in Cina, in cui questa sostanza pericolosa è ancora utilizzata nella fabbricazione dei cellulari, quasi 100’000 persone muoiono per le conseguenze di un’intossicazione da benzolo. Uno studio di Pane per tutti e Sacrificio Quaresimale rivela che i rivenditori di cellulari in Svizzera non si assumono le loro responsabilità per quanto concerne l’utilizzazione del benzolo. Attraverso una petizione, le due Organizzazioni di cooperazione internazionale esortano i rivenditori ad agire. Leggere il comunicato stampa

Per firmare la petizione e avere maggiori informazioni (in tedesco o francese): www.stopp-benzol.ch

Il testo della petizione in italiano

 

BENZOLt
2015 Logo KOVI

140 000 firme per multinazionali più responsabili

L’iniziativa per multinazionali responsabili ha raccolto il numero di firme necessario alla sua riuscita. Questo dimostra che sono numerosi gli svizzeri e le svizzere a volere che le multinazionali rispettino i diritti umani e l’ambiente anche all’estero. Questa esigenza viene di nuovo messa nell’agenda politica.

Maggiori informazioni sull’iniziativa

I diritti umani non sono una priorità per le aziende svizzere

Solo l’11% delle più grandi aziende svizzere ha adeguato la politica aziendale alle Linee guida dell’ONU su Economia e diritti umani. È ciò che emerge da uno studio condotto da Pane per tutti insieme a Sacrificio Quaresimale. Le due Organizzazioni di cooperazione internazionale auspicano direttive più vincolanti per le aziende svizzere. Leggere il comunicato stampa

I risultati dello studio in sintesi

Burkina Faso IDHD
plakat 2 kampagnensujet Goldkette ohne text _RZ_TK_cw_.jpeg

Le miniere d’oro rubano la terra alle popolazioni locali

La Campagna ecumenica ha quest’anno messo in luce i temi quali la responsabilità, la giustizia, la sollecitudine. Sotto la lente d’ingrandimento è stata in particolare posta l’estrazione dell’oro in Burkina Faso e le sue conseguenze per la popolazione locale. Il tema interessa la Svizzera: il 70% dell’oro esportato è raffinato qui da noi.  In Ticino sono giunte quest’anno a Sacrificio Quaresimale maggiori richieste per presentare, soprattutto nell’ambito di pranzi e cene povere, il tema della Campagna e i progetti.

L’oro e la Svizzera

L’estrazione dell’oro in Burkina Faso

Share This